Riflessioni a raccolta 288

L’esperienza di questi giorni di lockdown in cui mi sto impegnando a:

  • lanciare messaggi utili per la comunità,
  • realizzare comunicazioni di invito a seguire le regole restrittive per il coronavirus,
  • produrre spunti di riflessioni per generare ottimismo,
    mi conferma pienamente il concetto di Sinek.

Evidentemente sui social, questo mio atteggiamento sta ispirando positivamente alcune persone che direttamente o indirettamente diventano fonte di ispirazione per nuove idee.
Una sorta di percorso virtuoso in cui più dai e più ricevi.

31 medici morti

L’unico vero antidoto al coronavirus? Limitare la sua diffusione.
Quindi stiamo a casa, leggiamo libri, vediamo la tv, guardiamo una serie, e con i social diffondiamo questo stile di vita.

Dobbiamo avere solo un po’ di pazienza e aspettare che passi questo momento difficile in serenità.

Poi torneremo a vivere come sempre liberi di socializzare.
Forse apprezzando di più quello che abbiamo.

Restiamo a casa

Riflessioni a raccolta 287

Coronavirus: disastro o opportunità?

Voglio proporti una lettura diversa del momento difficile che stiamo vivendo. Invece di abbatterci e scoraggiarci dobbiamo guardare a questo momento come ad una opportunità.


È l’occasione che ci viene data per azzerare tutto e ripartire. È l’occasione per dire basta alle divisioni. È l’occasione per unirci e lavorare tutti verso un unico obiettivo. È l’occasione per l’Italia di ritrovare se stessa, la sua vera identità.


Questo é il momento di abbandonare al loro triste destino tutti coloro che remano contro anche in questo momento storico. Potranno avere ancora un po’ di consenso oggi, ma non avranno futuro.

Dobbiamo essere prudenti, rispettosi delle regole, perseveranti, fiduciosi e uniti nella concordia ne verremo fuori tutti.


Dopo la Cina siamo stati il primo paese europeo a vivere la contaminazione. Se sapremo gestirla bene saremo i primi ad uscirne. Ecco dove sta l’opportunità. Lavoriamo sodo, lavoriamo uniti e potremo davvero ripartire e tornare ad essere un paese trainante. Forza!

Riflessioni a raccolta 286

Riflessioni a raccolta – 286

In questo periodo ci sono 2 tipi di errore che stanno commettendo alcune aziende:

1- quelle che non vogliono comunicare fino alla ripresa delle attività, e questo lo abbiamo visto con la riflessione 285 che ti invito a guardare.

2- quelle aziende che continuano a comunicare senza cambiare registro. Come se non stia succedendo nulla. Continuando a proporre anche inserzioni a pagamento che spesso risultano fuori contesto.

Se da un lato non si può sparire e abbandonare i clienti, dall’altro non è corretto fare finta di nulla e mantenere lo stesso PED (piano editoriale). Agli occhi dei fan sembra che l’azienda viva su Marte, avulsa dal contesto del momento in cui stiamo vivendo.

Ora è il tempo di essere vicini ai fan delle pagine comunicando le informazioni utili, infondendo un po’ di serenità e creando intrattenimento. Cioè le aziende devono essere presenti per coccolare i clienti, per farli sentire meno soli in questo momento di isolamento.

Riflessioni a raccolta 285

Alcuni clienti mi stanno chiedendo di sospendere l’attività di comunicazione.

Partono dal presupposto che essendo bloccata l’attività dal decreto coronavirus, non possono vendere e quindi non c’è molto da comunicare.

Non è così. Possiamo raccontare come l’azienda sta affrontando l’emergenza, possiamo veicolare informazioni utili, possiamo comunicare positività e fiducia nel futuro e tanto altro. Insomma non è il momento di abbandonare il campo.

Chi continuerà ad essere vicino ai clienti oggi sarà premiato domani alla ripresa. Le persone ricordano bene chi c’era nelle difficoltà.

Come dice un vecchio detto: i veri amici si vedono nel momento del bisogno.


Riflessioni a raccolta 186

Ormai sono pochissime le aziende che non hanno una fanpage su Facebook. Ma appare evidente che non tutte hanno capito il vero significato di essere presenti su questo social.

Avere una Pagina Facebook o Fan-Page può essere un valido aiuto coadiuvante all’avere un sito internet perché consente una maggior partecipazione da parte dei visitatori interessati.

Con Facebook è l’azienda ad andare dal cliente, senza farlo muovere, senza disturbarlo e senza costringerlo a impegnarsi per informarsi.

Riflessioni a raccolta 185

Come suggerisce Seth Godin non c’è modo migliore di realizzare un sogno che mettersi a lavorare tutti i giorni e ogni istante del giorno per raggiungere l’obiettivo.

Non si può aspettare che arrivi il momento opportuno o che si creino le condizioni migliori per avviare un progetto.

Se ci lavori ogni giorno, ogni giorno ne saprai di più e proprio attraverso gli errori e gli insuccessi sarai sempre più vicino alla meta.

Se te ne fotti, ti fotte.

Sì, fermiamoci.

È l’occasione per riflettere.
È l’occasione che ci viene data per azzerare tutto e ripartire.
È l’occasione per dire basta alle divisioni.
È l’occasione per unirci e remare tutti verso un unico obiettivo.

Dobbiamo essere prudenti, rispettosi delle regole, perseveranti, fiduciosi e uniti nella concordia.
Gestiamola bene e ne usciamo presto.

Forza. Fermiamoci. Ora.

Coronavirus

Sì, fermiamoci.

È l’occasione per riflettere.
È l’occasione che ci viene data per azzerare tutto e ripartire.
È l’occasione per dire basta alle divisioni.
È l’occasione per unirci e remare tutti verso un unico obiettivo.

Dobbiamo essere prudenti, rispettosi delle regole, perseveranti, fiduciosi e uniti nella concordia.
Gestiamola bene e ne usciamo presto.

Forza. Fermiamoci. Ora.